Negozio Cortina FK 119

Il progetto nasce per l’esigenza di aumentare lo spazio espositivo della struttura originale e legare contestualmente l’edificio principale al territorio circostante. L’approccio al progetto ha quindi una partenza fortemente legata alla natura del luogo per tipologia e qualità dei materiali. Sono state demolite le piccole volumetrie a sud dell’edificio e al loro posto ha trovato spazio un edificio parzialmente interrato che ha come obbiettivo principale quello di farsi scoprire piano dal visitatore senza ostentare magnificenza ma rivelandosi adagio fino alla completa comprensione del messaggio. Con una progettazione complessa è stata realizzata una vela in cemento armato che ricreando l’andamento del terreno si sviluppa per linee a curvatura variabile. È la terra la madre di questo luogo, dal suo interno escono preziosi i gioielli di cui possiamo usufruire e gli sguardi verso prospettive meravigliose. Ma per cogliere questi aspetti bisogna entrare nel suo ventre, scoprire quanto i buono questa possa avere, mai fermarsi al primo distratto sguardo. E allora nasce la grande parete rivestita in foglia d’oro che simboleggia l’importanza di quello che sta sotto, e il grande occhio aperto sulle dolomiti ci offre la possibilità di concentrarci meglio su quello che distrattamente guardiamo tutti i giorni senza porvi attenzione. All’interno dello spazio al piano terra i pilastri in acciaio grezzo con la loro forma a croce citano chiaramente la pulizia dell’architettura di Mies Van der Rohe, scandendo con ritmo costante lo sazio espositivo che nella sua assoluta semplicità si presta a molteplici interpretazioni.

Committente: Franz Kraler – 1300 mq

 

MAKING OFF

FONDAZIONE KRALER

2018-05-10T10:51:03+00:00